Amazon Working Backwards

Una metodologia powered by Amazon che sostiene la progettazione di un prodotto a partire dai bisogni del cliente.


Qualche giorno fa ho fatto una bella chiacchierata al telefono con un amico che lavora in Amazon Web Services. Gli ho chiesto di raccontarmi quale approccio applicano durante lo sviluppo di un prodotto e mi ha raccontato del metodo chiamato Working Backwards.

Introduzione

Working Backwards è una metodologia che sostiene la progettazione di un prodotto a partire dai bisogni del cliente.

È diventata famosa dopo che Ian McAllister, un dipendente di Amazon, ha risposto su Quora alla domanda “what is Amazon's approach to product development and product management?”.

Ian racconta come in Amazon lavorino a ritroso partendo dal cliente, piuttosto che iniziare con un’idea per un prodotto e poi cercare di coinvolgere i clienti.

“to work backwards from the customer, rather than starting with an idea for a product and trying to bolt customers onto it.”

In altre parole, invece di partire da un'idea per un prodotto o servizio e poi cercare clienti che potrebbero volerlo, Amazon inizia identificando le esigenze del cliente e lavora per sviluppare prodotti che soddisfino quelle esigenze.

Questo approccio si fonda sulla convinzione che il modo migliore per creare prodotti di successo sia quello di capire cosa vogliono e di cosa hanno bisogno i clienti, e poi lavorare per soddisfare questi bisogni.

Come funziona l’approccio Working Backwards?

L’approccio Working Backwards inizia con un comunicato stampa da condividere internamente in cui il Product Manager annuncia il prodotto finito, come se già esistesse.

Il destinatario di questo comunicato è il cliente finale, e si concentra sul problema che deve affrontare, su come le attuali soluzioni non funzionino, e su come il nuovo prodotto risolverà questi problemi.

Se i vantaggi elencati non sembrano interessanti o entusiasmanti al cliente finale, il Product Manager inizia ad iterare sul comunicato fino al momento in cui non raggiunge un buon consenso.

Il punto forte di questo approccio è che questa iterazione è molto meno costosa rispetto allo sviluppo del prodotto stesso.

Il comunicato stampa

Solitamente il comunicato stampa segue uno schema preciso e deve rispettare delle regole. Vediamole insieme: