System Maps

Una rappresentazione visiva delle interazioni e relazioni tra elementi all'interno di un sistema o processo, utilizzata per comprendere e migliorare il funzionamento del sistema stesso.


Nel post di questo marcoledì (🥸) ti racconto cosa sono e come si creano le System Map riprendendo alcune lezioni di quando ero docente al master in Innovation Management & Service Design.

Ho anche riproposto alcune di queste lezioni in un mio corso su Learnn, la piattaforma fondata da Luca Mastella.

Cosa sono le System Maps?

Una System Map è una rappresentazione visuale di tutte le entità più importanti con cui un'organizzazione, un servizio o un prodotto fisico o digitale entrano in contatto.

Le entità possono essere di vario tipo: persone, stakeholder, processi, strutture, servizi, prodotti, canali, piattaforme, luoghi, percorsi, insights, cause, effetti, KPIs,...

Generalmente vengono visualizzate utilizzando dei canvas che vedremo tra poco.

Una System Map, di norma, fotografa una specifica prospettiva in uno specifico momento e visto che un ecosistema si evolve, solitamente è necessario avere più di una mappa per rappresentare i differenti stati di un sistema dinamico nel corso del tempo.

Perché sono importanti?

Mostrare tutti i componenti di un sistema in maniera fruibile ci permette di capire meglio che interazioni vi sono tra i diversi soggetti coinvolti.

Sistemi complessi quindi, diventano sempre più comprensibili quando vengono mappati su un foglio di carta e questo diventa particolarmente utile per problemi di progettazione difficili da risolvere.

Una System Map può essere utilizzata per fotografare la situazione esistente e in questo caso viene detto "current-state system". Quando fotografa scenari nel futuro, invece, viene chiamata "future-state system". Quest'ultima versione ci permette di comprendere meglio l'impatto sull'organizzazione delle nostre decisioni: dall'introduzione di nuovi processi a cambiamenti nelle relazioni.

Quindi una System Map può essere utilizzata per predire vantaggi o svantaggi all'interno di un sistema sia in uno stato attuale che in uno stato futuro.

Tipologie di System Maps

I tipi di System Maps che vengono più utilizzati sono tre:

  • Stakeholder Map: illustra i vari stakeholder coinvolti in una determinata esperienza. Questo tipo di mappa è utile per capire chi sono gli attori coinvolti e a quale livello.
  • Value Network Map: una value network map è un'estensione di una stakeholder map. Illustra la rete di valori scambiati tra i vari stakeholders. Vengono utilizzate per capire meglio il flusso di scambio valori (come soldi, beni, servizi, informazioni, fiducia, etc).
  • Ecosystem Map: una ecosystem map infine è un'ulteriore estensione della stakeholder map o della value network map.

Queste mappe vengono utilizzate per visualizzare sistemi complessi che coinvolgono varie entità come persone, macchine, interfacce, device, piattaforme, sistemi e via così. Oltre a questo, aggiungono un layer per specificare il livello di relazione e dipendenza tra queste entità.

Durante questo articolo, andremo a costruire insieme le tre tipologie di System Maps elencate poco fa. Per farlo, prenderemo in considerazione un sistema e-commerce.