Una nuova avventura
1 min read

Una nuova avventura

Alla fine dello scorso anno io e Annalisa, la mia compagna, abbiamo lasciato Monza per coronare il nostro sogno di diventare nomadi digitali.

Il piano era di trasferirci un periodo nel sud-est asiatico ma i viaggi non erano possibili a causa della pandemia. Così siamo partiti e abbiamo visitato Canarie, Spagna e Portogallo. Posti pazzeschi!

Mirador de El Risco de Famara a Lanzarote, un posto speciale

Questo viaggio mi ha permesso di rientrare in contatto con me stesso e di prendere una decisione che rimandavo da tanto: iniziare una nuova avventura.

È da quattro anni e mezzo che lavoro in Vitesy come Chief Technology Officer, anni in cui sono cresciuto molto come professionista e come persona.

Ho vissuto esperienze che pochi possono dire di aver fatto: dal progettare nuovi dispositivi IoT a raccogliere quasi 2 milioni su Kickstarter, dal gestire un team al viaggiare in lungo e in largo tra Stati Uniti e Asia.

Ma, cosa più importante, ho conosciuto persone con cui mi sono trovato bene sia dentro che fuori dall'orario di lavoro. Persone che si sono evolute da colleghi ad amici con cui andare a bere qualcosa la sera, condividere storie e pensieri, ridere insieme e giocare a calcio balilla.

Per questi motivi la decisione di lasciare è stata una delle più difficili che potessi prendere.

Il viaggio però mi ha fatto capire che vivere non è una questione di quanto, ma di come e la voglia di seguire i miei sogni è risultata essere più forte.

Quindi eccoci qui, oggi.

In questo momento sto iniziando due nuove avventure, una da Head of Product in Talent Garden e l'altra come cofounder di Mila, una nuova startup nell'ambito education.

Sono molto curioso di vedere cosa succederà nei prossimi mesi ma soprattutto di imparare tante nuove cose. Farò in modo di raccontarti tutto qui.

Ad maiora!