Product Strategy #3: Strategia

Il terzo passo per definire una Product Strategy: la strategia

Marco Santonocito's Picture
Marco Santonocito


Ho iniziato questa serie sulla Product Strategy qualche settimana fa, raccontando cos’è e quali sono i passi da seguire per poterla definire, ovvero:

  1. Mission: cosa stiamo cercando di ottenere?
  2. Vision: che aspetto avrà il mondo quando avremo raggiunto la nostra missione?
  3. Strategy: come raggiungeremo il nostro obiettivo?
  4. Goals: come misureremo i nostri progressi?
  5. Roadmap: cosa dobbiamo fare per arrivarci?

Abbiamo già parlato di Mission e Vision. Ora possiamo concentrarci sulla Strategia, che ci servirà poi per definire obiettivi e roadmap.

Cos’è una strategia?

La strategia è il tuo piano d'azione, quello che ti aiuterà a raggiungere il successo.

Perché è importante definire una strategia?

Definire chiaramente la tua strategia ti permetterà di avere un team costantemente allineato sul perché di ogni decisione. Questo darà loro chiarezza e focus su tutto ciò che è prioritario.

Qual è un esempio di strategia?

Ti suggerisco di leggere questi due articoli che Elon Musk ha scritto rispettivamente nel 2006 e nel 2016 per descrivere il piano di azione che aveva in mente per la sua azienda: Master Plan e Master Plan Part Deux.

Dal documento si comprende molto chiaramente come Tesla ha determinato i primi tre punti della propria Product Strategy:

  • Mission: Accelerare la transizione del mondo verso l'energia sostenibile.
  • Vision: Creare l'azienda automobilistica più innovativa del 21° secolo guidando la transizione del mondo verso i veicoli elettrici.
  • Strategia: (1) Costruiamo un'auto sportiva. (2)Usiamo quei soldi per costruire un'auto economica. (3) Usiamo quei soldi per costruire un'auto ancora più conveniente. (4) In parallelo, forniamo opzioni per la generazione di energia elettrica a emissioni zero.

Strategia

Definire la strategia è uno dei compiti più belli e divertenti di un Product Manager. Devi essere creativo, pensare a lungo termine e scervellarti su ogni possibile strada da prendere. Per di più, essere bravo nel definire una strategia è una delle competenze che un senior Product Manager dovrebbe avere, e c’è un buon motivo: una strategia può fissare la traiettoria di un intero business e determinarne il successo o il fallimento.

🤯 Passo 1: Determinare la strategia

Una buona strategia dev’essere:

  • Problem-oriented: deve identificare il problema
  • Human-centered: deve indicare chi sono le persone coinvolte
  • Data-driven: dev’essere guidata dalla ricerca, non da assunzioni
  • Actionable: deve delineare una serie di azioni concrete che risolvono il problema
  • Focused: dev’essere focalizzata su un piccolo numero di azioni di alto impatto
  • Cohesive: deve dichiarare il percorso in modo chiaro, dal problema alla soluzione

Per determinare la strategia in Talent Garden, il mio primo passo è stato comprendere quale fosse il problema su cui focalizzarsi. Per ottenere queste informazioni ho investito qualche settimana insieme al team a preparare sondaggi, organizzare interviste, e mappare processi e customer journey.

Abbiamo poi analizzato tutti i dati raccolti e discusso come potessimo migliorare l’esperienza dei nostri clienti mantenendo un occhio verso l’obiettivo definito dalla nostra mission e vision.

Compreso il problema abbiamo delineato una serie di iniziative che sono andate a comporre le fondamenta della nostra strategia.

Da quel momento il team ha iniziato a lavorare alle prime soluzioni e al lancio di esperimenti che ci stanno aiutando a comprendere se stiamo seguendo la strada giusta e a tracciare il raggiungimento dei nostri obiettivi.

✍️ Passo 2: Articolare la strategia

Una volta che hai definito il cuore della tua strategia, il passo successivo è assicurarti che il tuo team e gli stakeholder riescano a comprenderla e siano dalla tua parte. Senza una buona comunicazione anche la migliore delle strategie rischia di fallire.

Per scrivere una buona strategia devi rispondere alle seguenti domande:

  1. Qual è la situazione attuale?
  2. Qual è la complicazione?
  3. Qual è la soluzione?
  4. Come raggiungiamo questa soluzione?

Proviamo a prendere l'esempio di Tesla.

Situazione attuale: Le auto sono tra le principali fonti di inquinamento in questo mondo e le persone continuano a prediligere soluzioni non sostenibili.

Complicazione: (1) Quasi tutte le nuove tecnologie inizialmente hanno un costo unitario elevato prima di poter essere ottimizzate e questo vale anche per le auto elettriche. (2) Una contestazione comune ai veicoli elettrici, come soluzione alle emissioni di carbonio, è che trasferiscono semplicemente le emissioni alla centrale elettrica.

Soluzione: Passare da un mercato dell'auto incentrato prevalentemente sui combustibili fossili ad un mercato principalmente elettrico.

Come lo raggiungiamo: (1) Costruiamo un'auto sportiva. (2)Usiamo quei soldi per costruire un'auto economica. (3) Usiamo quei soldi per costruire un'auto ancora più conveniente. (4) In parallelo, forniamo opzioni per la generazione di energia elettrica a emissioni zero.

L’ultimo punto, il "come lo raggiungiamo", è la nostra strategia. È ciò che scriverai nel documento da condividere con il team e gli stakeholder. Puoi anche scriverla in maniera diversa, l’importante è che sia:

  • Veloce da leggere
  • Facile da comprendere
  • Facile da memorizzare

Questi sono alcuni esempi di strategie condivise da altre aziende da cui puoi prendere ispirazione:

👩‍💻 Passo 3: Applicare la strategia

Hai definito la tua strategia che è stata condivisa e compresa da tutto il team. Ora arriva il momento più importante: applicarla.

Siccome la definizione di una strategia avviene durante il processo di pianificazione, l’applicazione dovrebbe essere automatica. Devi però fare attenzione che non venga dimenticata lungo la strada. Per evitare questo ecco alcuni consigli:

  • La strategia dev’essere facile da trovare e da condividere: un’azienda ha decine di documenti che ogni giorno vengono condivisi. Fai in modo che la strategia abbia un posto in prima fila. In Talent Garden usiamo Notion e la strategia è posizionata al primo posto.
  • Ricorda continuamente la strategia al team: non aspettarti che tutti la ricordino. Io, ad esempio, inizio ogni meeting ripetendo la strategia e le opportunità che abbiamo.
  • Le priorità dovrebbero passare per la strategia: l’obiettivo della tua strategia è far capire al team quale dev’essere il focus e quindi far sapere quali sono le priorità.
  • Evolvi la strategia: una strategia dev’essere in continua evoluzione. Nel tempo otterrai nuovi insight e imparerai nuove cose, regola la strategia di conseguenza.

Una volta definita la strategia ti accorgerai di come la tua mente sarà sempre lì a pensare a come perfezionarla. Non stancarti mai di farlo.

Approfondimenti

Questo post dovrebbe essere un punto di partenza. Se vuoi approfondire l'argomento ecco una serie di articoli o libri che puoi leggere:

Ti auguro una buona settimana! 🙏